Sicuramente tutti conoscono la Riviera di Levante con la costa delle Cinque Terre conosciuta in tutto il mondo. Pochi invece conoscono la Riviera di Ponente, anch’essa può regalarci scorci meravigliosi.

La Riviera di Ponente è il tratto della costa che da Genova va fino al confine con la Francia, conosciuta come Riviera dei Fiori. Il ponente ligure, fin dall’ottocento, ha attirato l’interesse di inglesi e americani innamorati dei borghi della Riviera di Ponente e del loro fascino medievale. Adesso vi presento alcune tappe che non potrete perdervi se decidete di passare qualche giorno nella Riviera di Ponente. Partendo da Genova toccheremo alcune tappe fondamentali del tour, fino ad arrivare a Ventimiglia.

Noli, un antico borgo marinaro

Noli, considerata la quinta Repubblica Marinara, è una cittadina pittoresca e affascinante, caratterizzata da strette viuzze, caruggi (termine con cui in lingua ligure si indicano i vicoli stretti), molte delle quali sovrastate da archetti portanti in pietra e decorate da balconi colmi di fiori. Di particolare interesse è la Cattedrale di San Paragorio, è una delle costruzioni più antiche della zona, in stile romanico, questa chiesa venne realizzata nel XI secolo ed è sorta su una precedente struttura paleocristiana. Oggi Noli è una rinomata stazione balneare.

Finalborgo il cuore di Finale Ligure

Finale Ligure si compone di tre fazioni, che un tempo erano tre località distinte: sul mare troviamo Finalmarina, poi vi è Finalpia ed infine la più rinomata Finalborgo. Il cuore di Finale Ligure è proprio l’antico Finalborgo, anch’esso di origine medievale, racchiuso da mura quattrocentesche. Qui troviamo anche due imponenti castelli quello di Govone e di San Giovanni. Ma il monumento più interessante è la Basilica Collegiata di San Bagio. Dopo questa passeggiata tra monumenti medievali, ci si può concedere anche un po’ di relax sulla costa di Finale Ligure che offre sia spiagge di sabbia soffice che calette rocciose.

Cervo e Dolceacqua

Infine proseguendo verso la Francia, troviamo Cervo, uno dei borghi medievali più belli d’Italia, si trova su una collina che affaccia direttamente sul Mar Ligure, è un paesaggio simbolo di pace e tranquillità. Passeggiando tra i vicoli di Cervo, bisogna andare a vedere la Chiesa di San Giovanni Battista, o meglio conosciuta come Chiesa dei Corallini, chiamata così perché fu costruita grazie all’aiuto economico dei cercatori di corallo. All’interno dello scenografico sagrato di questa chiesa si svolge il Festival internazionale di musica da camera, famosa rassegna che si svolge ormai da più di quarant’anni e per cui Cervo ha assunto il titolo di “Borgo della Musica”.

Cervo e Dolceacqua
Cervo e Dolceacqua

Per concludere il nostro tour, ormai arrivati quasi al confine con la Francia troviamo Dolceacqua, uno dei borghi più affascinanti e romantici, attraversato dal torrente delle “Dolci Acque”, su quale è stato costruito il Ponte Vecchio e sopra al quale si staglia il Castello Doria. Questo paesaggio ha attirato l’attenzione anche del pittore Monet, il quale immortalò questa vista così affascinante in alcuni suoi quadri.

Nel passeggiare tra le case in pietra di questo borgo vi consiglio di fermarvi nelle deliziose botteghe di artisti e artigiani, e magari entrare nelle tipiche osterie dove assaggiare il Rossese, un famoso vino prodotto con i vitigni di questo territorio.