Ci siamo lasciati parlando a livello naturale della bellezza di questa porzione di penisola, in questa seconda puntata vorremmo parlare nello specifico di alcune località che troviamo in questo territorio, vi ricordiamo che già in passato abbiamo parlato di alcuni borghi in modo più approfondito, se siete interessati vi aspettano sul nostro blog.

Come ci si arriva?

Essendo geograficamente nascoste lungo una tortuosa costa, anche gli accessi sono difficoltosi, però troviamo possibilità di arrivo con autostrade, treni e via mare, andremo a farvi un breve elenco delle possibilità. Per arrivare a Riomaggiore si deve uscire al casello di La Spezia-S.Stefano Magra sull’Autostrada A12, provenendo da Genova o da Livorno, o sull’Autostrada A15 provenendo da Parma. Attraversata la città, bisogna immettersi sulla S.P.370 (già S.S 370) detta Litoranea delle Cinque Terre e dopo circa un quarto d’ora si arriva in prossimità del bivio che scende a Riomaggiore. Proseguendo sulla Litoranea si incontra invece più avanti il bivio che scende a Manarola, successivamente Corniglia, Vernazza ed infine Monterosso al Mare.

Se si preferisce il treno invece, data l’ubicazione relativamente impervia dei paesi e la carenza strutturale di parcheggi, l’accesso più agevole è di gran lunga quello tramite la ferrovia. Le stazioni ferroviarie delle Cinque Terre sono situate sulla linea tirrenica Genova-Roma. Sia che si provenga da nord, sia che si provenga da sud conviene scendere alla stazione La Spezia Centrale, dove fermano tutti i treni a lunga percorrenza, per poi proseguire con i treni regionali.

Come poteva mancare un collegamento via mare? Nella stagione turistica un servizio di battelli di linea collega regolarmente i borghi di Monterosso, Vernazza, Manarola e Riomaggiore con Porto Venere, a sua volta collegata con La Spezia e Lerici, e con gli altri paesi della riviera di Levante. Corniglia, invece, non è dotata di un punto di approdo, non essendo situata sulla costa.

Quali borghi troviamo?

Monterosso è la più occidentale e la più popolosa delle Cinque Terre. La sua posizione geografica ne fa il borgo più strategico dei cinque: infatti Monterosso sorge ai piedi del crinale su cui convergono le tre direzioni stradali principali del comprensorio.

Monterosso è ubicato al centro di un piccolo golfo naturale, protetto da una modesta scogliera artificiale, al di là del Colle dei Cappuccini, si trova Fegina, naturale espansione turistica e balneare del piccolo borgo originario, dove è ubicata la stazione ferroviaria e dove si trovano spiagge di ghiaia sottile.

Quali borghi troviamo?
Quali borghi troviamo?

Corniglia è in posizione centrale rispetto agli altri abitati delle Cinque Terre, situata ad est del capoluogo comunale di Vernazza e di Monterosso, e ad ovest di Manarola e Riomaggiore. Si distingue dagli altri paesi delle Cinque Terre in quanto è l’unico borgo che non si affaccia direttamente sul mare, ma si trova su di un promontorio alto circa cento metri, circondato da vigneti coltivati sui caratteristici terrazzamenti a fasce, tranne sul lato che guarda verso il mare. Per raggiungere Corniglia è necessario salire una lunga scalinata detta Lardarina, costituita da 33 rampe con 382 gradini, oppure percorrere la strada che la collega alla stazione ferroviaria. Inoltre Corniglia è unita a Vernazza da una suggestiva passeggiata posta a mezza costa fra la vetta e il mare. Questi borghi sono solo un breve esempio di cosa possiamo visitare, allora cosa aspettate? Partite!